DIMISSIONI VOLONTARIE

DIMISSIONI VOLONTARIE

postato in: LAVORO | 0

DIMISSIONI VOLONTARIE FILE PDF CIRCOLARE DIMISSIONI VOLONTARIE

 

DIMISSIONI VOLONTARIE

Il decreto legislativo n.151 del 2015 ha introdotto la comunicazione della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro esclusivamente con modalità telematiche, pena inefficacia. La nuova disciplina riguarda tutti i rapporti di lavoro subordinato ad eccezione delle ipotesi 1,2 e serve ad evitare il fenomeno molto diffuso delle “lettere di dimissione in bianco”.

Resta sempre vigente l’obbligo di preavviso del lavoratore previsti dai termini. Il lavoratore ha la possibilità entro sette giorni di revocare le proprie dimissioni con le stesse modalità.

sono escluse:

  • i rapporti di lavoro domestico.
  • recesso nel periodo di prova.
  • dimissioni consensuali della lavoratrice in gravidanza.
  • il lavoro marittimo.

Sono abilitati alla trasmissione digitale: Patronati, organizzazioni sindacali, gli Enti bilaterali e le commissioni di certificazione di cui agli art. 2, comma 1, lett, h), e 76 del decreto legislativo 10/09/2003, n.276.

L’invio del modulo può avvenire da qualsiasi luogo ove questi sia residente o presti l’attività lavorativa.

il modulo si compone:

  • dati identificativi lavoratore,
  • dati identificativi datore  di lavoro,
  • dati relativi al tipo di rapporto di lavoro al quale si intende recedere,
  • la data di decorrenza della risoluzione consensuale,
  • i dati relativi al soggetto abilitato alla trasmissione del modulo.

La data di trasmissione consente di controllare il termine di 7 giorni entro il quale il lavoratore può revocare le dimissioni, i questo caso il lavoratore potrà accedere solo alle comunicazioni trasmesse nei 7 giorni precedenti. Il sistema informatico SMV darà accesso alle sole comunicazioni revocabili.

Il rispetto di tali modalità, consentirà al datore di lavoro, di considerare valide le dimissioni del lavoratore e successivamente entro 5 giorni, presentare la comunicazione della cessazione.

Sono previste sanzioni da 5.000.00  a 30.000.00€, se il fatto consiste reato, ai datori di lavoro che alterano i moduli con i quali il lavoratore manifesta la volontà di recedere. La sanzione sarà accertata dalle Direzioni Territoriali del Lavoro.

sintesi di Mariano Grasso

sommario
Dimissioni volontarie - nuova normativa
nome articolo
Dimissioni volontarie - nuova normativa
descrizione
Il decreto legislativo n.151 del 2015 ha introdotto la comunicazione della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro esclusivamente con modalità telematiche, pena inefficacia. La nuova disciplina riguarda tutti i rapporti di lavoro subordinato ad eccezione delle ipotesi 1,2 e serve ad evitare il fenomeno molto diffuso delle "lettere di dimissione in bianco".
Autori
pubblicato da
etnabusiness.it
Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *